Servizi sociosanitari per tipologia di servizio

Cure palliative

Cure palliative

Le cure palliative sono gli interventi terapeutici e assistenziali finalizzati, nel loro insieme, alla cura attiva e totale di quei pazienti la cui malattia di base, caratterizzata da una rapida evoluzione e da prognosi infausta, non risponda più a trattamenti specifici.

L’obiettivo è prevenire e contenere il più possibile i sintomi dolorosi e invalidanti che possono caratterizzare la fase terminale di malattie irreversibili, come la patologia oncologica, e di molte altre patologie, non oncologiche, degli apparati respiratorio, neurologico e cardiovascolare.

Le cure palliative:

  • rivolgono l'attenzione prima alla persona, poi alla malattia
  • tutelano la qualità di vita del paziente e dei suoi familiari e supportano la famiglia nel corso della malattia e durante il lutto
  • offrono sistemi di sostegno per rendere il più possibile attiva la vita del paziente
  • offrono interventi di tipo multidisciplinare.

La Rete Locale/Aziendale di Cure Palliative del paziente adulto è la sede di presa in carico del paziente con bisogni di cure palliative, nei diversi setting assistenziali  (domicilio, hospice, ospedale, ambulatorio) garantendo, grazie alla flessibilità di passaggio da un setting ad un altro, continuità assistenziale e di cura sulla base del bisogno attuale e mutevole del paziente stesso e della famiglia.

La funzione principale della Rete Locale/Aziendale di Cure Palliative, attraverso i suoi nodi, è quella di accogliere e valutare il bisogno di cure palliative, definire il percorso di cura individuando il setting assistenziale più adeguato in relazione allo sviluppo della malattia e garantire l’assistenza in tutti i setting e la continuità di cura.

In relazione al bisogno di salute dell'assistito ed  al  livello di intensità, complessità e durata  dell'intervento  assistenziale, le cure domiciliari, si articolano nei seguenti livelli:

  • cure palliative di base
  • cure palliative specialistiche

Per l’area pediatrica è prevista un’unica Rete regionale di terapia del dolore e cure palliative pediatriche, che vedono l’Istituto Giannina Gaslini quale centro di riferimento regionale.

Segnalazione e accesso alla Rete locale/aziendale di cure palliative (RLCP)

A seguito di una segnalazione la RLCP garantisce la tempestività della presa in carico (PIC) e la continuità dei percorsi assistenziali nei diversi setting assistenziali.
La presa in carico prevede il coinvolgimento del medico di medicina generale/pediatra di libera scelta (MMG - PLS) che prende parte all’equipe assistenziale secondo quanto previsto dal Progetto Individualizzato di Assistenza (PAI).

Segnalazione e accesso alla Rete Locale di Cure Palliative a seguito di:

  • dimissione protetta dalla struttura di ricovero, a seguito della valutazione del medico palliativista della struttura stessa, del Nucleo di Assistenza Tutelare Temporanea (NATT) o dell’Unità di Valutazione Ospedaliera (UVO)
  • proposta di un medico specialista
  • proposta del MMG
  • segnalazione da parte dei Servizi Sociali
  • segnalazione da parte del Punto Unico di Accesso (PUA) per accesso diretto del paziente/caregiver.

L’eventuale avvio del percorso assistenziale prevede:

  • prima visita/accesso dell’equipe al domicilio per la validazione dell’avvio del percorso e Valutazione multidimensionale (VMD)
  • definizione di un “Piano Assistenziale individualizzato” (PAI), da parte dell’équipe multidisciplinare e multiprofessionale, sulla base della valutazione multidimensionale
  • in base alla lettura del bisogno, il Servizio garantisce supporto al lutto per i familiari per un periodo limitato, con eventuale successivo affidamento ai servizi territoriali.

Per informazioni sul servizio ci si può rivolgere ai Punti unici di accesso (PUA), URP o Sportelli unici di distretto

Informazioni sui principali servizi di cure palliative offerti dalle diverse Asl

Azienda sociosanitaria ligure 4 - Cure palliative